Insurtech chiude round da 3 mln

Si tratta di una partenza con il turbo, ma giustificata dal fatto che il fondatore e gli investitori si conoscono bene, essendo già alleati in un’altra iniziativa, quella di Welldone Global Advisory, piattaforma di consulenza per finanza a pmi e startup, guidata da Vincenzo Macaione (fondatore di Wopta), controllata da Cordifin, holding che fa capo alla famiglia Cordioli, imprenditori nel settore dell’alluminio, zinco e rame, e partecipata da Key Capital srl, società di investimento di venture capital fondata da Giorgio Di Stefano . Nel capitale di Wopta, oltre appunto a Macaione (con il 60%) e al top management (5%), a Cordifin e a Key Capital, ci sono business angels e investitori privati organizzati in club deal, e anche CNA-Confederazione Nazionale Artigiani  (con il 6%, attraverso il veicolo Aurica srl), che non appare nel capitale di Welldone, ma che ne ha trainato la crescita facendo affiancare da Welldone le aziende associate nella cessione del credito d’imposta derivante dai bonus fiscali.

La presenza di CNA tra gli investitori peraltro non è un caso, perché i primi prodotti assicurativi con cui Wopta andrà sul mercato sono stati studiati per artigiani, imprenditori e professionisti con l’obiettivo di offrire loro la protezione più adatta al tipo di business di ciascuno. L’idea comunque è coinvolgere altre associazioni di categoria, anche verticali, con prodotti ad hoc o di filiera.

 

Scroll to top